Branca Esploratori e Guide

Gruppo Scout AGESCI Cervignano 1 - Zona di Gorizia (Friuli Venezia Giulia)Gruppo Scout AGESCI Cervignano 1 - Zona di Gorizia (Friuli Venezia Giulia)Gruppo Scout AGESCI Cervignano 1 - Zona di Gorizia (Friuli Venezia Giulia)Gruppo Scout AGESCI Cervignano 1 - Zona di Gorizia (Friuli Venezia Giulia)Gruppo Scout AGESCI Cervignano 1 - Zona di Gorizia (Friuli Venezia Giulia)
Non c'è piacere che si avvicini a quello di prepararsi il proprio pasto alla fine del giorno su un piccolo fuoco di braci ardenti; nessun profumo vale l’odore di quel fuoco

La branca Esploratori e Guide si rivolge ai ragazzi e alle ragazze di età compresa tra gli 12 ed i 16 anni e si propone di favorire la realizzazione di un'identità solida capace di entrare in relazione con gli altri. I ragazzi e le ragazze si riuniscono in unità chiamate Reparto e, all’interno di esso, in squadriglie.

La vita del Reparto è scandita dall’alternarsi di imprese, di Reparto o di squadriglia, vissute attraverso l’atmosfera dell’avventura. È l’avventura di costruire se stessi, utilizzando in maniera imprevista e imprevedibile le competenze acquisite; è l’avventura di mettere se stessi a servizio degli altri. Nella vita di Reparto quindi, diventa determinante l’esercizio dello scouting: l’arte di osservare la realtà vissuta, di interpretarla e di agire conseguentemente in essa. Non si tratta quindi solo di un insieme di tecniche, ma di un modo di affrontare la vita, favorendo nell’adolescente lo sviluppo di uno stile progettuale.

Un'attività tipo

L'attività domenicale inizia alle 9:30, quando il Reparto si ritrova in Duomo per partecipare alla Santa Messa.
Al termine della celebrazione ci si sposta in ricreatorio o al Parco Scout per continuare l'attività.

I ragazzi e le ragazze sono divisi in squadriglie, ovvero gruppetti di 5/6 persone, e affrontano in questo modo l'avventura e le esperienze che gli vengono proposte.
Durante le attività si gioca, si scoprono delle tecniche e si sviluppano le proprie capacità manuali e organizzative, imparano ad essere autonomi e responsabili e a conoscere e rispettare la natura.
Per concludere l'attività si recita la preghiera dell'esploratore/ della guida o si vive un particolare momento di catechesi.

Accanto alle varie attività proposte, il ragazzo/ la ragazza affronta un percorso di crescita caratterizzato da degli obiettivi da portare a termine e da delle specialità da conseguire che lo/la porta a scoprire, diventare competente ed infine responsabile.

Il campo estivo

Per concludere l'anno scout e mettere alla prova quello che hanno imparato durante l'anno, i ragazzi e le ragazze vivono l'esperienza del campo estivo, ovvero due settimane in cui vivono all'aria aperta e a contatto con la natura 24 ore su 24.

Infatti, dormono in tenda, si costruiscono i refettori in cui mangiare, raccolgono la legna, accendono il fuoco e cucinano loro!
Oltre a questo vengono proposti giochi, attività manuali, attività tecniche, camminate, momenti di catechesi, missioni da portare a termine di squadriglia…

Durante la domenica a metà campo si svolge la giornata dei genitori, cioè una giornata in cui i genitori possono venire a far visita ai propri figli e possono vedere con i loro occhi e sentire quello che i loro figli hanno costruito e vissuto fino a quel momento.
Per i ragazzi e le ragazze dell'ultimo anno, viene proposto un momento particolare per prepararli al passaggio alla branca RyS.

I capi nelle unità

Capo Incarico
Elisa Soardo Capo reparto femminile
Gabriele Soardo Capo reparto maschile e magazziniere
Anna Ermacora Aiuto capo reparto maschile
Stefano Del Bianco Aiuto capo reparto femminile